Da qualche parte bisogna pure cominciare.

Il problema è sempre iniziare, dopodiché è “tutta in discesa”.

Ho detto più volte che l’avrei fatto, ma non è mai arrivata l’ispirazione giusta, fino ad oggi: un giorno in cui invece di scrivere dovrei studiare Diritto Commerciale, ma non c’è verso, non ci si riesce. Così ho fatto la doccia e intanto, mentre stendevo il tappetino per non bagnare ovunque, tiravo fuori il balsamo dall’armadietto e sfilavo i calzini… ho deciso che questo era il momento perfetto.

Fuori c’è il sole e sto bevendo un tè verde gelsomino e vaniglia. Inizio a scrivere perché ne sento il bisogno, non tanto per aver qualcuno che mi legge, ma più per la necessità di allenarmi: ho sempre odiato scrivere i temi a scuola, non mi venivano mai le parole e l’impressione era sempre quella che qualcosa non andasse. Anche ora, che di temi non ne faccio più da alcuni anni, quando metto insieme un testo la sensazione è sempre che non sia abbastanza, che manchi “quel-non-so-che”. Per curare questa sensazione, per tenermi in allenamento, per avere uno spazio mio dove scrivere (e magari condividere) esperienze e idee ho deciso che è arrivato anche il momento di fare questo passo. Ora già ho l’ansia da prestazione, ma sono convinta.

Capita non raramente di trovarmi a pensare che mi piacerebbe scrivere due righe su un luogo che ho visitato, una cosa interessante che ho letto, un bar dove ho mangiato una brioche particolarmente buona, un oggetto decisamente interessante che ho provato. Questo sarà il “luogo” dove farlo: di certo buona parte di quello che scriverò sarà legata al turismo, nelle sue varie forme, e spesso i post saranno brevi, pratici e decisamente poco poetici, ma per questo, si vedrà poi.

Intanto ho già in vista alcuni progetti:

#Abocatour, dopo alcuni mesi da #Abocaseminar, in Vallarsa, con lo stesso gruppo ci troviamo in Valtiberina. Finalmente vedremo casa Aboca e conosceremo la grande famiglia che la anima, ovviamente anche questa volta impareremo un sacco di cose legate alle piante e alle loro proprietà e ci lasceremo coccolare al Relais Palazzo di Luglio.

Londra: ormai mancano 20 giorni soltanto e, strano ma vero, non ho ancora un dettagliatissimo programma per il mio viaggio. Per la quasi-prima-volta visiterò la capitale inglese, e sarò in compagnia di Matte, of course! Per il terzo anno rispettiamo la tradizione del viaggio primaverile (le mete passate sono state Edimburgo e Budapest), abbiamo prenotato un volo Ryanair da Parma e 7 notti con AirBnb in una stanza vicino a Kings Cross. Non vedo l’ora di partire!

Annunci

Un pensiero su “Da qualche parte bisogna pure cominciare.

  1. Pingback: Benvenuti sul palco. “Questo è il mio primo post”… |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...