Guida per una Venezia low cost

Qualche settimana fa ho ho trovato per caso questo libro in libreria, da buona perenne squattrinata sempre alla ricerca di consigli e idee per vagabondare per Venezia non ho potuto trattenermi dal comprarlo.

A primo acchito il libro mi ha ispirato grande fiducia: sul retro si legge “se le dedicherete il tempo e l’attenzione giusta, scoprirete la parte migliore di questa città e, invece di perdervi nel suo labirinto, imparerete a viverla – e rispettarla -“, ed è proprio quello che sto tentando di fare dal momento in cui ho messo piede in questa città. Sfogliando distrattamente le pagine prima di acquistare il libro ho letto solo qualche titolo e qualche stralcio di frase che però hanno fatto subito intendere quanto genuino e utile potesse essere il contenuto, non solo per un turista ma anche per chi Venezia la vive da semi-insider.

In questi giorni invece ho iniziato a sfogliarlo più seriamente, ho visto che è molto “tecnico” e questo mi piace: ci sono sezioni dedicate al dove dormire, dove mangiare e come muoversi, ma anche una dedicata a Cicheti e dintorni, a dove fare la spesa o alle gite fuori porta; oltre a questo ovviamente sono anche altre le tematiche, ma penso sia un buon volume per chi ha bisogno di consigli pratici e a portata di borsello.

Sono sicura che può essere un buon compagno di viaggio per chi vuole visitare la città perché molti dei dei luoghi consigliati li ho provati di persona negli ultimi mesi e spesso sono diventati tappe fisse nella mia vita qui: come la pasticceria Tonolo, o il Timon con i suoi buonissimi cicheti, ma si parla anche dell’Osteria’a Marisa di cui ho scritto qualche tempo fa, della libreria Acqua Alta che si affaccia direttamente su un canale e al cui interno si trova un numero non ben precisato di libri, del Parlamento dove si prende lo spritz post-esame, dell’isola della Certosa dove sono stata pochi giorni fa, della biblioteca Marciana e… di altri mille posti dove voglio andare da mesi.

Sto ancora leggendo questa guida, come fosse un romanzo, per trovare nuove tappe per il prossimo bacaro tour, per scoprire un nuovo posto da visitare durante la prossima domenica di sole, per ricordare i grandi eventi a cui non posso mancare nei prossimi mesi, per sapere dove comprare alcune cose particolari o per individuare un posticino dove cenare con i prossimi ospiti che mi verranno a trovare qui.

…sappiate quindi che voi potreste essere i prossimi che sperimenteranno con me questi consigli 😀

Venezia (e Laguna) low cost – Guida anticrisi alla città più bella del Mondo
di Michela Scibilia
BUR Rizzoli varia
prezzo: €9,90 (su Amazon si trova anche scontato!)

Annunci

4 pensieri su “Guida per una Venezia low cost

  1. Ciao Riako, amo Venezia e sono sempre alla ricerca di nuove informazioni. Navigando sono arrivato sul tuo blog e ho acquistato la guida seguendo il tuo suggerimento. Splendida ! Grazie per la dritta.
    Apprezzo tantissimo Michela Scibilia che ha scritto altre guide veneziane tutte curatissime e molto utili. Non sapevo di quest’ultima.
    Un saluto, Marco
    PS: solo come curiosità e non per pubblicità, ho scritto anch’io una guida alla Venezia minore che, se ti incuriosisce, puoi trovare qui: http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=764294.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...