#10Consigli: cosa vedere in Istria

Vrsar - Orsera

Chi, in un blog di viaggio, non ha mai letto o scritto un post con i tipici 10 consigli su una destinazione? Certo non è una novità, ma semplicemente penso sia una formula veloce e facile da consultare, per raccogliere alcune informazioni chiave, magari come punto di partenza per sviluppare una visita più approfondita. Con questo voglio semplicemente inaugurare il primo di una serie di post riguardanti soprattutto luoghi che conosco davvero, su cui posso dare qualche indicazione più dettagliata o più “sentita”.

Voglio partire da un luogo che sta diventando anno dopo anno (e questo sarà il quarto) sempre più familiare: l’Istria e credo sia proprio la voglia di estate a farmi iniziare da qui. Ecco quindi un elenco, in questo caso di paesi, cittadine e luoghi che credo valga la pena visitare durante un viaggio in queste zone:

    1. Poreč o Parenzo, cittadina sulla costa, uno dei luoghi più famosi della regione. Il centro storico si sviluppa su una penisola che si allunga nel mare. La sua anima romana si può subito notare dalla struttura delle strade, dove ancora si incrociano il Decumanus ed il Cardo Maximus. La Basilica Eufrasiana, Patrimonio UNESCO si trova nascosta tra i vicoletti dai pavimenti scivolosi, proprio accanto ad uno strambo cortile abitato da decine di gatti
    2. Vrsar o Orsera, è il luogo dove di solito io ho l’appartamento durante le vacanze. Un paese affacciato sul mare e costellato da una miriade di piccole isole. Le vie che si snodano attorno alla Chiesa di Sv. Martina (San Martino) finiscono spesso per sfociare in balconate panoramiche che guardano al mare. All’ora del tramonto la vista migliore si ha dalla cima di quella che è la cava di Montraker.
    3. Lim Fjord o Canale di Leme, è una valle carsica sommersa; un posto davvero particolare dove ovunque sembra di essere, tranne che nel mar Adriatico. Qui le montagne verdi si tuffano direttamente nell’acqua ed è possibile percorrerlo in barca con itinerari guidati.
    4. Rovinj o Rovigno, la Venezia istriana. Anche in questo caso una piccola penisola abbracciata dal mare: la piccolissima spiaggia sul lato sud del centro è meravigliosa per fare un bagno nel tardo pomeriggio e aspettare il tramonto in acqua. Se siete coraggiosi consiglio di salire sul campanile, dopo una lunga scala di legno poco rassicurante, si può vedere un panorama per cui vale la pena la “scalata”. Le vie del centro sono perfette per fare un po’ di shopping, negli stretti vicoli si trovano negozietti con prodotti artigianali interessanti.
    5. Isole Brijuni o Isole Brioni, conosciute anche come le Isole di Tito, perché proprio qui ha vissuto per anni il dittatore dell’ex Jugoslavia. A Brioni Maggiore si arriva con un battello e la si può visitare grazie ad un trenino con una guida italiana, c’è però anche tutto il tempo per muoversi in autonomia a piedi o affittando biciclette per scoprire le origini romane dell’isola, la sua natura ed il suo mare blu affollato di pesci.
    6. Parco di Kamenjak, la punta dell’Istria è un parco con sentieri polverosi, natura selvaggia, scogli e acqua incredibilmente trasparente. Io non sono mai riuscita ad andare due volte nella stessa spiaggia perché non ci sono cartelli molto chiari… ma devo dire che è anche il suo bello, ogni volta si scopre un angolo nuovo, quello che non cambia è la bellezza dello scenario. Di questo luogo avevo anche già parlato in un post su Viaggi Low Cost.
    7. Parco Nazionale di Kamenjak

    8. Motovun o Montona, paesino medievale nel cuore della penisola istriana; si trova esattamente sulla cima di una collina e proprio per questo motivo dalle sue mura si gode di una vista incredibile. Motovun, oltre ad essere un condensato di storia, è anche famoso per il film festival che si tiene qui ogni anno a luglio.
    9. Grotte Baredine, non saranno maestose come altre loro simili in Italia o Slovenia, ma le ho trovate perfette per un pomeriggio al fresco durante una vacanza in piena estate; io poi rimango sempre impressionata dalla capacità della natura di creare queste specie di sculture incredibili. La zona è poi molto tranquilla, immersa nei vigneti e proprio accanto all’ingresso delle grotte c’è anche Traktor Story, dove sono però ancora stata: una mostra dedicata all’attività agricola di cui è stata nei secoli protagonista questa zona.
    10. Rabac, unico excursus sulla costa orientale dell’Istria. E’ una zona strana, molto turistica, ma per il mare che abbiamo trovato vale comunque la pena di sopportare un po’ di folla. Appunto per il futuro è sicuramente di fare una tappa a Labin, paese distante pochi chilometri con un centro storico che promette bene.
    11. Pula, il capoluogo. Ammetto che questa città non mi ha conquistato come le altre… forse perché “troppo città”, ma penso che sia comunque da vedere. Ha un centro davvero ricco di storia e vita, ovviamente famosissima per il suo anfiteatro romano.

    E voi avete qualche consiglio da darmi per l’estate 2014 in Istria? 🙂

    (Grazie a Danzio per la prima foto!)

    Annunci

9 pensieri su “#10Consigli: cosa vedere in Istria

  1. purtroppo non sono mai stata in Istria, ma le tue splendide descrizioni mi hanno fatto venire una gran voglia di andarci! La seconda foto mi ricorda scorci della penisola di Giens e dell’isola di Porquerolles, in Francia

    • Ciao Paola, l’Istria è un posto davvero incantevole, ti consiglio di prenderla in considerazione per il futuro 🙂 magari tra fine primavera ed inizio estate, dev’essere perfetta in quel periodo!
      Sai che Giens non la conosco? Di Porquerolles ne ho sentito parlare e la immagino bellissima… la fotografia che ho messo io è uno scorcio del Parco di Kamenjak, fare il bagno lì è paradisiaco!

      • Giens (penisola) e Porquerolles (l’isola di fronte) sono fantastiche, e valgono un tour. Nel dipartimento di Var, fuori dall’affollamento della Costa Azzurra, hanno panoramiche mozzafiato

  2. Cara Chiaretta, davvero non ti è piaciuta Pula? Io ho visto molto meno di te in Istria, ma come te me ne sono innamorata! Anche Rovigno è davvero carina… se avrai tempo, visita i dintorni di Pula: ci sono tanti piccoli villaggi di pescatori e di locali ancora “incontaminati”!
    Un abbraccio e a presto 🙂

    • Sicuramente quest’anno potremmo considerare il tuo consiglio 🙂 non ricordi qualche nome? Assolutamente vorrei ricredermi su Pula!
      Un abbraccione a te cara 😉

      • Mi viene in mente Lisignano (Ližnjan), che è un villaggio di pescatori e agricoltori vicino a Pula… poi devono essere bellissime anche le isole di Cherso (Cres) e Lussino (Lošinj)! Purtroppo non ci sono ancora stata, però potrei farci un pensierino per quest’estate! 😉

      • Facci un pensierino che poi ci troviamo là 😀 noi avevamo in programma di fare qualche giorno fuori dall’Istria per vedere i Laghi di Plitvice e quella zona…però Lussino e Cres avrebbero bisogno di molto più tempo da dedicargli! Di certo proverò ad esplorare la zona di Pula…e se ti viene in mente altro scrivimi pure!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...